SIENA, I MUSEI CUSTODI DI TESORI

SIENA, I MUSEI CUSTODI DI TESORI

I musei di Siena sono uno scrigno di tesori e consentono di ripercorrere la storia artistica della città dal Medioevo al Seicento.


Complesso del Museo dell’Opera del Duomo: lo spirito religioso della città.

Con il biglietto cumulativo si possono visitare il Duomo; la Cripta con le pitture murali del XIII sec;

Il Museo dell’Opera del Duomo che custodisce le opere che un tempo decoravano la cattedrale tra cui la gigantesca vetrata dell’abside e l’imponente Maestà di Duccio di Buoninsegna. La visita al Museo dell’opera del Duomo consente anche la salita sul Facciatone da cui si gode una vista mozzafiato sulla città;

Il Battistero con le formelle di Jacopo della Quercia, di Donatello e del Ghiberti per il fonte battesimale.

L’oratorio di San Bernardino: piccolo gioiello nascosto che pochissimi conoscono. Il cuore del museo è la sala dove si riunivano i confratelli con gli affreschi del Sodoma e del Beccafumi, protagonisti del manierismo senese.


I Musei Civici di Siena, storia delle istituzioni senesi

Il Palazzo Pubblico di Siena: Sin dal Trecento è da qui che la città è governata. Le sue sale monumentali raccontano ideali politici e civici della Siena del Trecento validi ancora oggi. Le opere che decorano le sale si trovano in ogni libro di storia dell’arte: la Maestà di Simone Martini, il Buongoverno di Ambrogio Lorenzetti fino alla storia recente con la Sala del Risorgimento.

Il Santa Maria della Scala: da ospizio per i pellegrini ed orfanotrofio per i “gettatelli”, ad ospedale dove si curavano i malati. Il cuore di questo museo è il Pellegrinaio dove un ciclo di affreschi del Quattrocento illustra le funzioni svolte da quest’istituzione. Visiteremo poi la Chiesa; scenderemo nei sotterranei dove si trovano le compagnie laicali, il museo archeologico e il misterioso “carnaio”.

La Pinacoteca Nazionale di Siena, bagliori dorati: E’ il museo che custodisce il più grande numero di pale a fondo oro del mondo. Un percorso nella pittura senese dal Duecento al Cinquecento che ci farà conoscere i pittori più importanti di Siena e non tra i quali: Duccio di Buoninsegna, Simone Martini, i fratelli Lorenzetti, Pinturicchio, Sodoma e Beccafumi.

DURATA: DA 3 E 6 ORE A SECONDA DEL TEMPO A VOSTRA DISPOSIZIONE

Share

Recommended Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *